Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

SAVATE, DALLA TOSCANA OTTIME INDICAZIONI

images/large/stage_grosseto_savate_gennaio_2019.jpg

Sabato 19 gennaio a Grosseto nella palestra Singha Fight Club del Maestro Sandro Buccolieri, si è tenuto uno stage tecnico di Savate a cura dei Maestri Luigi Alessandri e Piero Picasso, responsabili nazionali di settore, e del Maestro Stefano Masani, Direttore Tecnico Nazionale, settore assalto e combat seconda serie. Lo stage era valido anche come corso brevis per l’ottenimento del diploma di allenatore di Boxe Francese come previsto dal progetto di integrazione tra la Savate e gli altri sport da combattimento propugnato dalla presidenza nazionale con la dirigenza di settore Savate.

Allo stage hanno partecipato molti atleti provenienti da differenti scuole  tra cui per numero di partecipanti quelle dei Maestri Riccardo Capitani e Christian Albanesi e ai quali è stato consegnato dal Maestro Luigi Alessandri il prestigioso guanto giallo di Savate.

La giornata è iniziata con il discorso di apertura del Maestro Piero Picasso che ha enunciato i programmi della Savate FIKBMS per la stagione 2019 e illustrato le opportunità per gli atleti degli altri settori di partecipare alle attività agonistiche della Boxe Francese. Successivamente i Maestri Masani e Alessandri, coadiuvati dal pluricampione italiano di Savate Alessio Murabito hanno intrattenuto i partecipanti con prove pratiche a coppia inerenti le tecniche base e le strategie di combattimento.

"Si è trattato di una giornata di sport - spiega Piero Picasso - decisamente coinvolgente alla presenza anche di molti genitori che hanno espresso commenti entusiastici nei confronti di questo sport a loro non ancora noto, e che in Toscana stenta a decollare per la concorrenza di altre più celebrate discipline, ma che alla luce anche di quest’ultima esperienza ha radicato nei responsabili nazionali la convinzione che si tratti di un terreno ricettivo sul quale continuare a seminare con entusiasmo".

IMG 4732