Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Shoot Boxe, anche il Lazio risponde presente

images/large/2DSC_0668.jpg

La città di Aguillara Sabazia, alle porte di Roma, ha ospitato la 4^ fase della "Golden Cup", inserita nel circuito nazionale delle discipline degli sport da combattimento di Kick Jitsu, Shoot Boxe, Ground and Pound.

Nella splendida cornice della struttura Fight Pro del M. Andrea Catarci, domenica 3 marzo, tanti talenti si sono affrontati per una giornata non solo che ha espresso un ottimo livello tecnico ma ha evidenziato i valori della lealtà e del rispetto tra i fighters.

La manifestazione è stata organizzata dal M. Fausto Costa in qualità di direttore tecnico per la Shoot Boxe Lazio, ruolo condiviso con il maestro Angelo Spreafico che ha portato in gara diversi atleti. 
Il team Obiettivo Difesa del M. Fausto Costa, tra l'altro, ha operato in stretta collaborazione con il team del M. Andrea Catarci per l'ottima riuscita dell'evento.

Il dirigente del settore Shoot Boxe, M. Patrizio Rizzoli ha spiegato: “Questa competizione è la pietra miliare che farà decollare il nostro settore nella regione Lazio. Il movimento è in forte crescita e stiamo operando con efficacia su tutto il territorio nazionale, trovando grande riscontro e collaborazione sia dai tecnici e sia dagli atleti”.

La presenza del M. Mario Carella, presidente federale della Regione Lazio ha dato lustro alla gara.

Il M. Fausto Costa, a nome della ASD e di promozione sociale "Obiettivo difesa" e in qualità di organizzatore dell’evento, ha consegnato un premio al M. Andrea Catarci per la professionalità dimostrata.

"Al M. Catarci era stata chiesta la sola disponibilità della struttura - spiega Fausto Costa -  ma in realtà ha fornito un validissimo supporto organizzativo in tutti gli ambiti della competizione. Aggiungo inoltre che il cammino verso una rapida crescita di questo settore nel Lazio è cominciato e come dice il M. Rizzoli credo l'importante sia far crescere un gruppo di persone che si stimano e che sono animate da grande passione per quello che fanno”.